Video - Il mio nome è...

10/12/17

La bellezza di vivere il Battesimo

Non “cristiano”, ma CRISTO è il battezzato. Per sette secoli i Padri della Chiesa hanno ribadito questo concetto, osando dire: «Dio diventa uomo, perché l’uomo diventi Dio». Questo il mistero affascinante e tremendo che celebriamo ogni Natale. Mistero affascinante perché in virtù dell’Incarnazione, della redenzione e della grazia ricevuta dai sacramenti questo nostro corpo è divinizzato. Mistero tremendo perché il battezzato, chiamato a vivere immerso nella vita, morte e risurrezione di Cristo, deve immedesimarsi con Lui, sapendo che se hanno perseguitato il Maestro, perseguiteranno anche il discepolo.

continua

03/12/17

Prove d'esame per il Paradiso

Un salvacondotto verso il paradiso? Le letture della messa, nell’ultima domenica dell’anno liturgico 2017 – festa di Cristo Re – provocano contemporaneamente una sferzata di nostalgia e un pugno nello stomaco. Nostalgia del tempo in cui il messaggio rivoluzionario di Gesù ci aiutava a guardare con speranza al futuro, con il desiderio di aiutare tutti i bisognosi, di farci pane per gli affamati e abbraccio per quanti avessero bisogno di un po’ d’amore. Nostalgia di quell’orizzonte di carità immenso, in cui è fiorita la nostra fede cristiana: il sogno di un amore senza limiti; l’aspirazione di voler bene a tutti, sempre e senza mezze misure; la determinazione di essere per tutti un dono.

continua

26/11/17

«Chi sono io per te?». Dio vuole solo innamorati

I Vangeli non sono la cronaca della vita di Gesù, ma il racconto di ciò che anche noi possiamo diventare e fare se crediamo nel Figlio di Dio. Giovanni, l’apostolo che Gesù amava, riporta questa frase del Maestro: «Chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi» (Gv 14,12). E qual è il più grande miracolo che noi possiamo operare? Quello consistente nell’amare tutti, compresi i nemici. Amando diventiamo come Cristo, il “folle per amore”, e immergiamo il mondo in un’energia divina che cambia la storia, proprio perché cambia noi stessi.

continua

12/11/17

«Ama e capirai»

È un’esperienza vissuta anche dai grandi nel passato. Finché si è al potere tutti ti osannano. Quando si cade in disgrazia, si cerca tra la folla qualcuno che ti sia amico e forse ne trovi uno o due… Pure Cristo è passato attraverso questa prova: «Così, non siete stati capaci di vegliare con me una sola ora?» (Mt 26,40).

continua