Agenda 2020 - Sguardi rivolti all'infinito

19/01/20

Vocazione ad amare i giovani - Don Bosco

Quanto tempo è stato necessario a Gesù per mostrare il suo amore al giovane ricco? Lo guardò. Lo amò subito. E gli propose di lasciare tutto e di seguirlo. Quel giovane aveva fatto una corsa verso il Maestro. Gli si era gettato ai piedi. Aveva mille aspettative… tutte cadute nel vuoto! Spero, comunque, che Gesù abbia salvato anche questo giovane, grazie a quella corsa verso di Lui e alla nostalgia della santità.

continua

05/01/20

Vocazione alla vita di famiglia - San Giuseppe

Sono lo sposo della Vergine Maria. ll giovane sposo della Madre di Gesù. Sorrido quando mi dipingono come se fossi un anziano, benché la cosa suoni un po’ come un’offesa: non è forse scritto nella legge ebraica che la ragazza si sposa a quattordici anni con un giovane che abbia due o tre anni più di lei? Purtroppo gli Apocrifi mi hanno reso un brutto servizio…

continua

22/12/19

Betlemme e Greccio - Gesù e Francesco

Guardare il Cielo: riempirsi di Dio. Respirare Dio. Lasciarsi inondare dalla luce che dissipa le tenebre del dubbio…
E guardare l’uomo per vedere in lui i lineamenti del Dio fatto uomo: Gesù. Queste idee sono espresse continuamente in tutta la Sacra Scrittura. Alla contemplazione del Cielo deve seguire la contemplazione di Dio nella sua immagine e somiglianza: l’essere umano. Lo esige la logica dell’Incarnazione: «Dio si è fatto uomo, perché l’uomo si faccia Dio».

continua

08/12/19

Un Dio sceso a camminare sulla terra

Albert Einstein, mentre descriveva le caratteristiche della luce, fece un significativo inciso: «La luce, ombra di Dio…». Questo grande scienziato non ha esitato ad affermare che una persona è libera di non credere nei miracoli, ma, più studia il mistero dell’universo, più si rende conto che tutto è un miracolo nell’esistenza del cosmo e nella vita di ogni essere umano.

continua