08/12/19

Un Dio sceso a camminare sulla terra

Albert Einstein, mentre descriveva le caratteristiche della luce, fece un significativo inciso: «La luce, ombra di Dio…». Questo grande scienziato non ha esitato ad affermare che una persona è libera di non credere nei miracoli, ma, più studia il mistero dell’universo, più si rende conto che tutto è un miracolo nell’esistenza del cosmo e nella vita di ogni essere umano.

continua

24/11/19

Lasciarsi inondare di Luce

In un angolo di paradiso, sui monti che sovrastano la baia di Sorrento, una settantina di adolescenti – alla fine di agosto 2019 – affronta il tema della risposta da dare a Dio, che ci chiama a fare di tutta la nostra vita un dono. Vuole illuminare, con la luce del suo volto, il nostro cammino di fede ed essere forza nella scelta della propria vocazione al matrimonio, al sacerdozio o alla vita consacrata. Per approfondire questi temi, mi viene affidato il compito di mostrare i nuovi volti della morale, basata sulla gioia e sulla bellezza. Una morale “responsabile”, aggettivo che deriva dal verbo “respondeo” (rispondo), chiara allusione al fatto che la nostra vita deve essere una risposta alla chiamata del Signore.

continua

10/11/19

Vocazione a dare un senso al dolore - Nunzio Sulprizio

Sono nato nell’entroterra abruzzese nel 1817, a Pescosansonesco: paesaggio incantevole, clima ideale, lontano da centri inquinati e situato tra il Gran Sasso e la Maiella. Fui subito battezzato e ricevetti la cresima a tre anni: la presenza dello Spirito Santo operante in me mi accompagnerà sempre, nel pur breve percorso della mia vita, dal calvario alla gloria.

continua

28/10/19

Vocazione missionaria - Daniele Comboni

«Salvare l’Africa con l’Africa»: questa l’intuizione che ha dato unità, senso e bellezza alla mia vita. Il Signore mi ha fatto comprendere che l’evangelizzazione dell’Africa doveva essere compiuta, innanzitutto, dagli africani con la collaborazione di tutte le forze missionarie (maschili e femminili, religiose e laiche). Tutti chiamati a lavorare affinché l’evangelizzazione e la promozione sociale procedessero assieme, con questo scopo specifico: creare comunità cristiane stabili.

continua

13/10/19

Vocazione al servizio - Francesco d’Assisi

La perfetta letizia di spendere la mia vita servendo i poveri è racchiusa in questo segreto: sono stato amato. Mi sono lasciato amare. Ho cercato l’Amore. Mia madre era dolcissima, delicata e santa: mi ha amato come la più tenera delle madri. Anche mio papà, a modo suo, mi voleva bene e pensava di rendermi felice lavorando molto e lasciandomi un consistente patrimonio.

continua

29/09/19

Vocazione a una santità gioiosa. San Filippo Neri

«Non fate i maestri di spirito, e non pensate di convertire gli altri; ma pensate a regolare prima voi stessi…». Con questa frase amo essere ricordato, più che con l’altisonante titolo di “maestro dello spirito” o – peggio ancora – “Apostolo di Roma”. La persona saggia, con i piedi per terra, è cosciente che deve convertire sé stessa, prima di presumere di convertire gli altri. La conversione, poi, è affare dei “giusti”, prima che dei peccatori ed esige persone serene: «Tristezza e malinconia – ero solito ripetere –, fuori da casa mia».

continua

15/09/19

Vocazione a credere nell’amore. Sant’Agostino

«Ama e capirai». Questo è il motto con il quale vorrei essere ricordato, in tutte le generazioni, dai credenti in Cristo. Molti, e spesso a sproposito, citano la mia frase: «Ama e fa’ ciò che vuoi», non ricordando che io scrivevo quell’esortazione in latino: «Dilige et fac quod vis». La “dilectio” implica quell’amore che sceglie il bene altrui, per cui è chiaro il mio pensiero: abbi quella carità che ti fa scegliere il bene della persona amata. Di conseguenza, sarai veramente libero di fare ciò che vuoi, perché altro non farai che quanto è utile al tuo prossimo.

continua

01/09/19

Quale bellezza salverà il mondo?

Sul solarium di una casa canonica nella provincia di Sorrento, davanti al golfo di Napoli, mentre il sole tramonta dietro l’isola di Capri, un gruppo di adolescenti mi attende per la conferenza: Quale bellezza salverà il mondo? Il loro parroco – molto in gamba –, proveniente da una famiglia agiata e testimone di quella povertà che Cristo chiamò beata, è disponibile, come maestro di vita, a prendere questi ragazzi sulle spalle, per condividere la sua esperienza di fede ed essere garante della loro gioia.

continua

20/08/19

Vocazione a costruire un mondo di giustizia. Oscar Arnulfo Romero.

Sono nato in una modesta famiglia, a Ciudad Barrios di El Salvador nel 1917. A dodici anni ho fatto l’apprendista falegname, ma dopo un anno entrai in seminario. Ordinato prete nel 1942, ho avuto l’incarico di parroco, direttore della rivista ecclesiale Chaparrastique e del seminario interdiocesano di San Salvador.
Nel 1967 sono stato nominato vescovo di Tombee e solo tre anni dopo vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di San Salvador, della quale divenni arcivescovo nel 1977. Agli occhi di molti sembravo una persona che non avrebbe creato problemi allo Stato, perché non m’interessavo di politica e andavo d’accordo con chi “contava” nel campo politico e sociale.

continua

04/08/19

Russia “mariana” più che cristiana

Il popolo russo, fin dalla sua evangelizzazione (sec. X), ha professato una profonda devozione verso la Madre di Dio, tanto che il filosofo Nicola Berdiaev (1874-1948) scrive che «la Russia è più mariana che cristiana». L’ideologo marxista Massimo Gor’Kij (1868-1936) ritiene la Madonna “l’invincibile nemico della Russia”, perché “con la sua semplicità, il suo amore e perdono, Ella è riuscita a sedurre gli uomini e soprattutto a ridurre il cuore delle donne in schiavitù per tutta la vita”.

continua